18 gennaio

Il Dipendente del Mese: Sebastiano Russo

I servizi dalla piattaforma di Firenze, cominciati con l’affiancamento a Pertichini – azienda toscana specializzata nella logistica distributiva – sono attivi già da qualche mese. Qui le nostre risorse, operando con le risorse del posto, stanno mettendo a frutto le proprie competenze per creare un gruppo che condivida esperienze, conoscenze, professionalità. Un gruppo che Sebastiano Russo, dalla filiale di Firenze, sta cercando di costruire al meglio, per mettere insieme due aziende che del servizio al cliente hanno fatto la loro missione.

Cosa facevi prima di entrare in Tgroup? Che studi hai fatto?

Sono entrato a far parte della famiglia Tgroup appena ricevuto il diploma di geometra, avevo da poco compiuto i 19 anni. Mi trovavo dunque alla prima mia esperienza lavorativa, in un settore per me sconosciuto ma che, difficile a credersi, fin da bambino mi attraeva particolarmente!

Com’è evoluta la tua posizione all’interno di Tgroup?
Appena approdato alla filiale di Nola sono stato inserito nell’ufficio operativo della sede, dove ho avuto la possibilità, partendo dalle mansioni più semplici ed affiancato da un corpo operativo già ben consolidato e strutturato, di farmi largo tra le procedure ed i meccanismi del settore, acquisendo sempre maggiore padronanza e professionalità per quanto riguarda la gestione e l’assistenza dei nostri clienti. Attualmente mi occupo della gestione e organizzazione operativa della nuova filiale di Firenze.

Di cosa ti occupi?
Il mio ruolo è molto semplice, ma letteralmente essenziale: coordinare ed istruire, nella maniera più professionale ed efficiente che mi è possibile, i nuovi collaboratori che si occuperanno di gestire la distribuzione delle merci in Toscana ed Umbria e, cosa più importante, che dovranno aver cura delle esigenze e richieste dei clienti, che in Tgroup preferiamo chiamare “partners”.

Che tecnologie/strumenti usi nello svolgimento del tuo lavoro?
In azienda utilizziamo più software, sia interni che appartenenti ai circuiti di cui facciamo parte, programmi che ci permettono di seguire l’intero iter di una spedizione che va dalla tracciatura della medesima alla gestione dei bancali epal, in modo da non trascurare e perdere di vista nessun dettaglio.

Il lavoro è svolto prevalentemente in team o è svolto in maniera relativamente autonoma?
Come la stessa sigla Tgroup ci suggerisce, il nostro è un lavoro svolto esclusivamente in team, un gruppo ben affiatato ed organizzato, con un unico scopo: far crescere e progredire l’azienda.

Qual è la tua routine quotidiana in azienda? E’ plausibile parlare di routine in una grande azienda come Tgroup?
Il mondo dei trasporti è un mondo in continuo movimento ed evoluzione, fatto di dinamismo puro, che ci porta a trovare sempre nuovi metodi e strade per adattarci meglio alle esigenze dei nostri clienti, i quali richiedono un lavoro sempre più personalizzato, fatto “su misura”.

Quali sono le maggiori difficoltà incontrate e quali le maggiori soddisfazioni?
Difficoltà e soddisfazioni vanno a braccetto; in un contesto come Firenze, ed in un’azienda solida e cristallizzata come la Pertichini – storica ditta di trasporti toscana – stiamo cercando di portare una ventata di novità che all’inizio spaventa e richiede un grosso sforzo, ma che pian piano ci regalerà grosse soddisfazioni, personali e aziendali.

Recentemente è passato alla gestione di una nuova filiale del Gruppo ubicata a Firenze. Come si trova e come fa a gestire una responsabilità di questo tipo?
All’inizio è stata molto dura, essere accettato e conquistare la fiducia di un gruppo non è semplice. Fortunatamente, dalla mia ho un carattere che sa adattarsi ai diversi ambienti in cui mi trovo, cerco in ogni momento di ascoltare e aiutare al meglio il gruppo di cui faccio parte, ecco le mie migliori armi!

Firenze è una sfida nuova per Tgroup, partita in condivisione con la società toscana Pertichini. Come procede l’integrazione con il Gruppo? Qual è il suo apporto personale in questo progetto?
La Pertichini è un’azienda con più di 75 anni di esperienza, una certezza nel territorio toscano, che ha accettato la nostra collaborazione per creare un unico gruppo solido e forte. Attualmente collaboriamo al 100%, in completa armonia e sinergia, d’altronde quando ci sono gli stessi obiettivi il matrimonio è presto fatto. In quest’unione sento di aver dato tanto e tanto voglio dare ancora. Quotidianamente cerco di curare ogni dettaglio, ogni sfaccettatura che ci porti come gruppo, e a me personalmente, a crescere senza porci limiti!

Da Teverola a Pompei, da Pompei a Firenze. A febbraio il nostro prossimo dipendente del mese dove ci porterà?