27 maggio

Mare e ulivi: Tgroup mette radici a Firenze

Il profumo del mare di Tgroup, la pianta d’ulivo di Pertichini: nasce Tgroup Firenze. Sul numero di maggio de Il Giornale della Logistica, in distribuzione a giungo ed arrivato oggi sulle nostre scrivanie, è così che viene presentata l’intervista a Sergio Pertichini e Giuseppe Terracciano, che racconta di come «in un certo senso non siamo stati noi ad acquisire la Pertichini ma Anna e Sergio
a scegliere la nostra azienda come l’interlocutore ideale con cui avviare in prima battuta una collaborazione e quindi perfezionare la cessione.»

«Rafforzare la nostra presenza nel Centro Italia» è la stata la scelta strategica che ha spinto alla partnership, racconta il General Manager Ferdinando De Caro, ma oltre alla strategia «ha pesato molto il fatto che la Pertichini fosse un’impresa con valori identici ai nostri: massima trasparenza negli atti e nei comportamenti, centralità del cliente, passione per il lavoro».

Dalla scelta di rafforzare la rete One Express con un nuovo snodo toscano alle peculiarità della Pertichini, che «gode dei vantaggi di un gruppo posizionato ai vertici nazionali per caratteristiche della flotta e dotazioni infrastrutturali, a partire dall’IT e dai magazzini, ed ha la possibilita? di raggiungere rapidamente tutte le regioni italiane e soprattutto l’estero».

Non mancano gli spunti amarcord di Sergio Pertichini che sottolinea che parlando con Giuseppe, Antonio Terracciano e Ferdinando De Caro rivede «la stessa forza, energia e coraggio di mia sorella e mia di quarant’anni fa».

Al primo posto rispetto per i collaboratori e per i clienti. Così chiude Giuseppe Terracciano. Così poniamo le basi per un futuro sempre più brillante per la nostra Tgroup.